Come ridurre il consumo energetico grazie al trucco delle bottiglie, di cosa si tratta?

Foto dell'autore
Scritto da Patty Tiano

In questi ultimi anni stiamo assistendo a dei forti aumenti, in particolare dal punto di vista energetico. Ciò ha portato la maggior parte degli italiani a cercare di trovare soluzioni efficaci per risparmiare sulle bollette. Da un lato, per esempio c’è chi ha preferito ridurre i consumi degli elettrodomestici che si utilizzano di meno, dall’altro c’è chi ha preferito direttamente eliminarli dalla propria routine.

Insomma, possiamo dire che sono molte le persone che stanno cercando di fare il possibile pur di risparmiare soldi. Bisogna però, essere consapevoli che la maggior parte degli elettrodomestici che consumano di più energia si trovano in una delle stanze più utilizzate della casa, ovvero la cucina. Ci basti pensare al frigorifero, che è sempre acceso per preservare tutto quello che c’è al suo interno.

Proprio per questo motivo si possono adottare alcune azioni per ridurre il consumo energetico. Tra questi c’è un trucco che non tutti conoscono e che scopriremo nel dettaglio in cosa consiste, iniziamo con il dire che prevede l’utilizzo delle bottiglie. 

Come salvaguardare il portafoglio

Sicuramente il modo migliore per ridurre la bolletta dell’energia prevede la sostituzione degli elettrodomestici con modelli di classe superiore, quindi di alto livello. Nel caso in cui non ci fosse questa possibilità, a prescindere dal motivo, dovete sapere che possiamo ricorrere a degli stratagemmi più semplici ma sempre efficaci.

In questo post ci concentreremo su un elettrodomestico in particolare: il frigorifero, che come ben sappiamo è quello che consuma più energia all’interno della casa. Infatti, in molti casi può pesare fino al 25% sulla spesa energetica di una famiglia. Una percentuale non così bassa, visto e considerato che ad essa si aggiungono anche le percentuali di tutti gli altri apparecchi elettronici che si utilizzano in casa.

Come risparmiare sul frigorifero

Come abbiamo accennato nel paragrafo precedente, il frigorifero è un elettrodomestico sempre in funzione per preservare il cibo presente al suo interno. Facciamo una piccola premessa: se si conserva in modo corretto non solo si ridurrebbe lo spreco alimentare ma anche quello energetico. A prescindere dal modello di frigorifero, ci sono alcune regole che andrebbero rispettate e seguite per ridurre in modo importante la bolletta.

In primis, è importante scegliere un frigorifero dalle giuste dimensione, ovviamente più è grande più tempo ci vorrà per raggiungere la corretta temperatura di raffreddamento. Inoltre, anche gli spazi devono essere organizzati bene in modo da trovare subito ciò che si cerca senza lasciare la porta aperta per molto tempo. Attenzione a non riporre al suo interno cibi caldi perché potrebbero provocare un surriscaldamento dell’elettrodomestico e di conseguenza un dispendio di più energia.

Per ridurre il consumo di energia c’è un trucco che ancora in pochi conoscono. Il segreto è che il frigo risulti sempre pieno ma mai zeppo, come fare? Quando non si è a casa consigliamo di lasciare al suo interno delle bottiglie d’acqua. Questa semplice azione ci permetterà di risparmiare ulteriormente sulla bolletta. Provare per credere!