La nuova truffa del carrello della spesa: come riconoscerla e come evitarla

Foto dell'autore
Scritto da Luca Petrone

Di questi tempi, anche andare a fare la spesa può rappresentare un rischio serio per la propria incolumità. In particolare, esistono nuovi modi di truffare i clienti in rapida ascesa: le truffe non avvengono solamente all’interno del supermercato, e non stiamo parlando dei prezzi che aumentano con i prodotti che invece si rimpiccioliscono. Inoltre, la suddetta truffa, non è rivolta esattamente a sottrarti denaro o il portafogli: almeno, non direttamente.

Se vedi un carrello o più carrelli lasciati spaiati intorno alla tua macchina: scappa immediatamente! Qualche malintenzionato potrebbe averti teso una bella trappola. L’obiettivo di questi farabutti è quello di distrarre le proprie vittime, spesso molto giovani o molto anziane, che nel momento in cui si accorgono del suddetto carrello orfano si prendono la briga di rimetterlo a posto. Questo gesto viene intrapreso solitamente dopo aver aperto la propria macchina, posato la spesa che si portava dallo store, senza richiudere poi il veicolo. In questo frangente, mentre noi siamo impegnati da bravi cittadini a riportare il carrello sperduto riconsegnandolo nella fila a cui appartiene, dei ladri si introducono nel nostro veicolo ormai aperto per appropriarsene.

Insomma, una situazione davvero spiacevole in cui sempre più persone si ritrovano invischiate loro malgrado. La truffa del carrello è un’azione che mira a distrarre qualcuno mentre sta restituendo il carrello per compiere un furto. Più recentemente, i criminali hanno adottato tattiche che coinvolgono la distrazione dell’addetto al rientro del carrello, consentendo loro di rubare carte di credito, contanti o altri oggetti di valore dall’interno dell’auto. Oppure, i balordi potrebbero rubare la spesa stessa!

Carrelli impilati al super
Carrelli impilati al super – Pixabay – Pexels.com

Come evitare la truffa

Come sempre, per evitare scam di ogni tipo bisogna stare molto attenti. Prevenire gli scenari di pericolo è alla base di qualunque programma di addestramento: così sia i civili che i militari, devono prepararsi al peggio per uscire incolumi da ogni situazione. Pertanto, è importante informare le persone delle truffe più popolari che vanno più di moda, così da riconoscerle immediatamente e saltarle a piè pari.

Questi principi si applicano anche alla truffa del carrello. È essenziale essere consapevoli dell’ambiente circostante e non farsi cogliere impreparati. Come quando si inserisce il PIN della carta di credito, è importante guardarsi intorno prima di digitare e coprire la mano. Inoltre, quando si lasciano oggetti personali incustoditi, occorre essere consapevoli del loro valore e, se necessario, metterli al sicuro. Se si è avvicinati da estranei, è importante essere consapevoli delle possibili tecniche di distrazione. In sintesi, la chiave è essere consapevoli.

Tuttavia, la consapevolezza non deve limitarsi solo a se stessi, ma bisogna essere consapevoli anche degli altri. È importante non mettersi in pericolo e segnalare eventuali comportamenti sospetti alla polizia. Purtroppo, vivere dando per scontato che tutti si comportano bene, può riservare davvero delle amarissime sorprese. Non farti trovare impreparato!