La sicurezza in auto, quale risulta essere il sedile più sicuro in caso di incidente?

Foto dell'autore
Scritto da Luca Petrone

Nell’articolo che segue ci occuperemo di sicurezza stradale, nello specifico analizzeremo i dati che provengono da uno studio statunitense che ha cercato di capire quale sia il posto auto più sicuro. Sebbene molti credano che sia quello del guidatore possiamo dire già che non è così.

Questi studi permettono di aumentare la sicurezza delle nostre automobili e di diminuire di conseguenza le morti che ogni anno ancora si verificano sulle strade. Procediamo dunque analizzando questi studi e mostriamo ai lettori quello che è, scienza e numeri alla mano, il sedile più sicuro.

Analizziamo insieme lo studio americano

L’IIHS, un istituto statunitense dedicato alla sicurezza automobilistica, ha condotto uno studio innovativo basato su incidenti reali, andando oltre i tradizionali test di collisione.

Questo studio ha esaminato oltre cento incidenti in cui tutti i posti dell’auto erano occupati, giungendo a una conclusione chiara: il sedile centrale posteriore si è dimostrato il punto più sicuro per gli occupanti dell’auto in caso di incidente. I dati sono del resto molto chiari, le probabilità di sopravvivenza di chi è seduto in questo specifico sedile sono risultate fino al 17% superiori rispetto agli altri posti auto.

Questi risultati hanno spinto la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) degli Stati Uniti a raccomandare che i bambini piccoli viaggino sempre in questa posizione nei loro seggiolini di sicurezza.

Una delle ragioni principali risiede nella sua collocazione all’interno delle vetture, essendo circondato da altri sedili, offre una maggiore protezione da ogni tipo di collisione; inoltre, l’assenza di airbag in quella zona contribuisce alla sicurezza dei più piccoli. Senza un airbag che si attivi durante l’urto, il corpo del piccolo ha più libertà di movimento e non subisce arresti improvvisi, riducendo così il rischio di lesioni gravi o fatali.

Due auto si scontrano in un crashtest organizzato per analizzare la sicurezza delle vetture
Due auto si scontrano in un crashtest organizzato per analizzare la sicurezza delle vetture-Pixabay-pexels.com

Gli anziani ed i bambini in auto

Le statistiche evidenziano che gli anziani di età superiore ai 65 anni hanno una probabilità di mortalità più elevata negli incidenti stradali, a causa della loro maggiore vulnerabilità e delle eventuali condizioni di salute preesistenti che potrebbero complicare le lesioni. Di conseguenza, viaggiare sul sedile centrale posteriore potrebbe drasticamente ridurre il rischio per questa fascia di età.

Queste raccomandazioni mettono in evidenza quanto sia importante considerare attentamente la posizione dei passeggeri durante ogni viaggio in auto, specialmente quando si tratta di bambini e anziani.

Investire in seggiolini di sicurezza appropriati e assicurarsi che siano installati correttamente può fare la differenza tra la vita e la morte in caso di incidente stradale.

Nonostante ciò però, sebbene il sedile centrale posteriore può offrire una maggiore sicurezza, è essenziale ricordare che guidare in modo sicuro rimane il metodo più efficace per prevenire gli incidenti. Rispettare i limiti di velocità, evitare distrazioni alla guida e indossare sempre le cinture di sicurezza sono passaggi fondamentali per proteggere se stessi e gli altri sulla strada.